5 modi per ottimizzare la catena del freddo per i farmaci biologici

researcher looking at a petri dish

I farmaci biologici, grandi molecole complesse che offrono di solito migliori risultati terapeutici ai pazienti rispetto ai farmaci tradizionali, sono uno dei settori in più rapida crescita nell’industria farmaceutica.

Nell’era della pandemia di COVID-19, è diventato essenziale per le aziende farmaceutiche ottimizzare le loro supply chain a temperatura controllata, o cold chain. Questo è decisamente vero quando si considera il valore particolarmente elevato di molti farmaci biologici: una cattiva gestione può avere un grave impatto non solo sui pazienti, ma anche sulla redditività dell'azienda, sull’immagine del marchio e sulla quota di mercato.

Quali sono le sfide della logistica della catena del freddo e come superarle

Le aziende farmaceutiche devono affrontare una serie di sfide nella gestione di complesse catene del freddo. Le spedizioni passano attraverso una varietà di ambienti e movimentazioni. È cruciale che vengano rispettati i rigorosi requisiti di temperatura e che si abbia piena visibilità lungo l'intera supply chain.

Secondo Susan Li, Senior Cold Chain Packaging Strategist per UPS Healthcare™ Cold Chain Solutions Packaging, “qualsiasi alterazione di temperatura potrebbe compromettere la sicurezza e l’efficacia di questi farmaci. La vera sfida è come mitigare il rischio”.

La consegna puntuale è un’altra questione importante quando si tratta di spedizioni di prodotti biologici. La perdita di una spedizione cargo lungo la supply chain a temperatura controllata può avere implicazioni negative sui ricavi, sull’immagine del marchio e sulla quota di mercato. È una delle ragioni per cui gli strumenti di visibilità della supply chain, come UPS Supply Chain Symphony, sono cruciali per le aziende farmaceutiche che gestiscono le catene del freddo. Ecco alcuni modi in cui puoi proteggere i tuoi prodotti e ottimizzare la tua supply chain per i prodotti biologici.

Quattro esempi di best practice da integrare nella catena del freddo

Come puoi vedere, la logistica della catena del freddo presenta molte sfide. Queste quattro best practice possono aiutarti a migliorare la gestione delle spedizioni a temperatura controllata:

1. Utilizzare le soluzioni di packaging per la catena del freddo

Utilizzare soluzioni di packaging convalidati che mantengono la temperatura può essere uno dei modi migliori per garantire l'integrità e l’efficacia dei prodotti biologici sensibili alla temperatura. “Il packaging può essere una delle prime linee di difesa a garantire l’integrità del prodotto, mantenere l'efficacia e potenzialmente prevenire il deterioramento del prodotto”, afferma Li. “Un packaging inadeguato può essere una delle principali cause di deterioramento”.

Il packaging adatto può anche avere un impatto considerevole sui profitti. Riducendo le perdite dovute al deterioramento dei prodotti, i costi di magazzino e costi di spedizione inferiori grazie a un peso inferiore, le aziende possono potenzialmente risparmiare migliaia di dollari.

Anziché cercare di trovare il miglior packaging per i tuoi prodotti da solo, puoi consultare gli esperti di packaging per il settore healthcare di UPS.

2. Assicurati di avere un piano di emergenza

Per i professionisti della logistica della catena del freddo è fondamentale aspettarsi l’inaspettato.

Li spiega che “In un mondo ideale, tutto va bene. Tuttavia, ci sono sempre degli imprevisti, dal tempo atmosferico ai disastri naturali come gli incendi e le inondazioni. Durante tutti questi incidenti, la supply chain può subire interruzioni. È sempre una buona idea pianificare soluzioni di emergenza”. E con l’aumento della complessità e della lunghezza della supply chain a temperatura controllata, i prodotti biologici sensibili alla temperatura sono esposti a maggiori rischi di deterioramento.

L’importanza di una pianificazione in anticipo dei possibili piani di contingency è chiara, in particolare quando si tratta di profitti. Li afferma: “È molto importante disporre di queste procedure in anticipo, in modo che quando si verifichi l’incidente possiamo intervenire con un piano di emergenza prestabilito e proteggere le spedizioni quando sono a rischio, il che è ottimo per i profitti dei nostri clienti”.

I fornitori di servizi logistici possono aiutare le aziende farmaceutiche a creare un piano che identifichi e aiuti a mitigare i rischi.

“Disponiamo di un servizio speciale UPS Premier™ che ci aiuta a intercettare i pacchi a rischio e a intervenire secondo il piano preapprovato, che è particolarmente importante per i prodotti sensibili alla temperatura”, afferma Li. Inoltre può essere fornita una protezione assicurativa aggiuntiva UPS Premier che risarcisce i mittenti per eventuali perdite, offrendo un'ulteriore tranquillità.

3. Investi in strumenti per migliorare la visibilità

Le interruzioni nella catena del freddo possono mettere a rischio i prodotti di spedizione a temperatura controllata. Gli strumenti di monitoraggio possono aiutare a proteggere le spedizioni critiche e a garantire che arrivino al momento giusto e nelle giuste condizioni.

Esistono due diversi metodi di monitoraggio della temperatura: attivo e passivo. Il monitoraggio attivo fornisce aggiornamenti sulla temperatura e sullo stato della spedizione. È generalmente utilizzato per spedizioni particolarmente importanti, come i test clinici

Il giusto fornitore di logistica può offrirti strumenti di monitoraggio che possono aiutare la tua azienda a ottenere una visibilità end-to-end nella catena del freddo, riducendo potenzialmente i rischi di deterioramento dei prodotti e assicurandoti che i tuoi clienti siano soddisfatti.

Secondo l'indagine UPS Pain in the (Supply) Chain, il 59% degli intervistati che ha risolto con successo le problematiche relative al deterioramento dei prodotti ha utilizzato dispositivi di monitoraggio della temperatura. Ci sono molti strumenti che possono aiutare a fornire visibilità in tutta la supply chain.

4. Ottimizzazione dell’ultimo miglio (last mile)

Durante l'ultimo miglio, le spedizioni che richiedono il controllo della temperatura corrono rischi maggiorni rispetto a qualsiasi altro punto della supply chain. Nell'ultimo tratto della distribuzione, le spedizioni devono attraversare una vasta gamma di ambienti diversi e le aziende farmaceutiche potrebbero non riuscire a condurre studi sull'ambiente a temperatura su tutte le diverse rotte di spedizione che entrano in gioco.

C’è anche il problema della puntualità della consegna. Garantire che le spedizioni di prodotti biologici arrivino in tempo e senza variazioni di temperatura non è sempre facile. Dagli errori di indirizzo ai problemi meccanici, vi sono molte potenziali insidie.

Bilancio finale

L’integrità delle spedizioni di prodotti biologici è fondamentale, ed è per questo che le soluzioni di spedizione a temperatura controllata, come il packaging e il monitoraggio della catena del freddo, sono fondamentali. Contattaci se vuoi migliorare l’efficienza della tua catena del freddo farmaceutica.

Donne sorridenti

Parliamone

Ci piacerebbe conoscere meglio le esigenze della tua azienda.

Contattaci per scoprire come un piano logistico personalizzato può aiutarti ad avere successo.

Chiedi a un esperto