UPS
Impostazioni di loginProfiloRiepilogo codice clienteFatturazioneAmministrazioneRubricaMantenete il vostro codice cliente UPS
Crea una spedizioneVisualizza storicoRevoca spedizioneCrea RitornoSpedisci usando file batchCrea spedizione importSpedisci ordini dei marketplaceCalcola tempi e costiProgramma un ritiroUtilizzo degli Strumenti InternazionaliOrdine di fornitureApri un codice cliente UPSImposta preferenzeGuida ai servizi UPS
Ricerca spedizioniAccedi a UPS My ChoiceMaggiori informazioni su Quantum ViewAmministrazioneQuantum View ManageQuantum View DataAccesso a Flex Global View
Critical FreightAir FreightOcean FreightServizi di sdoganamento
IntroduzioneSpedizioneRicercaRicevimento della spedizioneFatturazione e pagamentoAssistenza tecnica

Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito Web utilizza cookie. Continuando a navigare nel sito, l'utente dichiara pertanto di acconsentire all'utilizzo degli stessi.
Sistema di controllo delle importazioni
Aggiornamento servizio

Come stabilito dal codice doganale comunitario europeo, le nuove procedure di sicurezza, note come Sistema di Controllo delle Importazioni (ICS), entreranno in vigore il prossimo 1° gennaio 2011. ICS è il sistema elettronico che gestisce i dati di sicurezza relativi all'introduzione di merci nel territorio doganale dell'Unione Europea.

Il sistema permetterà alle autorità doganali di effettuare analisi di rischio delle spedizioni nel primo porto di ingresso delle merci nell'Unione Europea utilizzando i dati elettronici prima dell'arrivo fisico della spedizione. Attualmente non esiste alcun obbligo legale di invio dei dati prima dell'arrivo, ma a partire dall'anno prossimo la Dichiarazione Sommaria di Entrata (ENS) elettronica sarà obbligatoria per tutte le spedizioni sia di piccoli pacchi sia cargo con origine extra-UE e destinazione in uno dei 27 Stati membri, Norvegia e Svizzera. Anche se i termini per l'invio dei dati sono diversi, il regolamento si applica a tutte le modalità di trasporto (aria, terra, mare, ferrovia).

UPS si occuperà di fornire le informazioni di spedizione necessarie alle autorità doganali nei tempi previsti, direttamente o attraverso una terza parte. Come avviene ora, UPS raccoglierà i dati rilevanti per le dogane attraverso i suoi processi operativi routinari e i sistemi di spedizione automatizzata. La transizione ad ICS sarà dunque semplice e trasparente sia per i clienti che spediscono piccoli pacchi, sia per quelli che effettuano spedizioni cargo. ICS non comporterà alcun inserimento aggiuntivo di dati da parte dei clienti UPS; potrebbero tuttavia intensificarsi i controlli di sicurezza da parte delle autorità doganali a seguito delle rafforzate misure di sicurezza.

Vi preghiamo di notare che il Regolamento (CE) 648/2005 prevede l'obbligatorietà, a partire dal 1° gennaio 2011, dell'utilizzo di sistemi informatici per lo scambio dei dati relativi alle importazioni tra l'Agenzia delle Dogane e gli Operatori Economici ovvero i loro rappresentanti. Per questo motivo, UPS Italia non invierà più ai clienti come copia delle dichiarazioni doganali di importazione la copia 6 del DAU ottenuta su carta chimica a ricalco e munita dei previsti timbri conalbi apposti dall'Ufficio Doganale di controllo bensì una stampa in formato A4 della medesima copia 6, priva di attestazioni doganali, che ha la stessa valenza di documento originale ed è utilizzabile ai fini delle registrazioni contabili.

Siamo il più grande agente doganale del mondo, e abbiamo più di 80 anni di esperienza, e nessuno sdogana più spedizioni di noi. Quando ci affidate le vostre spedizioni, potete farlo in tuttà tranquillità.

Vedi esempi

Altri siti UPS: