UPS
Impostazioni di loginProfiloRiepilogo codice clienteFatturazioneAmministrazioneRubricaMantenete il vostro codice cliente UPS
Crea una spedizioneVisualizza storicoRevoca spedizioneCrea RitornoSpedisci usando file batchCrea spedizione importSpedisci ordini dei marketplaceCalcola tempi e costiProgramma un ritiroUtilizzo degli Strumenti InternazionaliOrdine di fornitureApri un codice cliente UPSImposta preferenzeGuida ai servizi UPS
Ricerca spedizioniAccedi a UPS My ChoiceMaggiori informazioni su Quantum ViewAmministrazioneQuantum View ManageQuantum View DataAccesso a Flex Global View
Critical FreightAir FreightOcean FreightServizi di sdoganamento
IntroduzioneSpedizioneRicercaRicevimento della spedizioneFatturazione e pagamentoAssistenza tecnica

Informativa sull'utilizzo dei cookie

Questo sito Web utilizza cookie. Continuando a navigare nel sito, l'utente dichiara pertanto di acconsentire all'utilizzo degli stessi.
Normative per chi effettua esportazioni dall'Italia
Aggiornamento servizio

Le spedizioni destinate al di fuori dell'Unione Europea devono rispettare certe normative, che possono richiedere che l'esportatore includa nella fattura o alleghi in un documento separato delle dichiarazioni specifiche. Qui sotto sono elencate quelle più comuni.

Per evitare ritardi, suggeriamo ai clienti di includere nella documentazione di ogni spedizione in esportazione un documento che includa tutte le dichiarazioni qui sotto, e, dove applicabile, anche quella relativa alle merci di origine preferenziale. Il documento deve essere indirizzato alla Dogana di competenza, riportare data e luogo, numero di tracking della spedizione, numero e data della fattura e firma dell'esportatore. Per maggiori informazioni sulla documentazione richiesta, potete visitare il sito dell'Agenzia delle Dogane www.agenziadogane.it e consultare la sezione "Tariffa doganale TARIC".

Merci e prodotti "Dual Use" (Regolamento CE n. 428/2009)
"Il sottoscritto ............ in qualità di ........ dichiara sotto la propria personale responsabilità che la merce riferita alla documentazione in oggetto non rientra nell'elenco dei beni come da regolamento CE n. 428/2009 del Consiglio del 5 maggio 2009 e successive modifiche, che istituisce un regime comunitario di controllo delle esportazioni, del trasferimento, dell'intermediazione e del transito di prodotti a duplice uso (Dual Use) ed è pertanto destinata ad uso civile."

Beni culturali (Regolamento CE n. 116/2009)
"Il sottoscritto ............ in qualità di ........ dichiara sotto la propria personale responsabilità che la merce riferita alla documentazione in oggetto non rientra nell'elenco dei beni come da regolamento CE n. 116/2009 del Consiglio del 18 dicembre 2008 relativo alle esportazioni di beni culturali."

Merci che potrebbero essere utilizzate per infliggere trattamenti crudeli (Regolamento CE n. 1236/2005)
"Il sottoscritto ............ in qualità di ........ dichiara sotto la propria personale responsabilità che la merce riferita alla documentazione in oggetto non rientra nell'elenco dei beni come da regolamento CE n. 1236/2005 del Consiglio del 27 giugno 2005 relativo al commercio di determinate merci che potrebbero essere utilizzate per la pena di morte, per la tortura o per altri trattamenti o pene crudeli, inumani o degradanti."

Specie minacciate di estinzione, flora e fauna (Convenzione di Washington (C.I.T.E.S) e Regolamento CE 338/97)
"Il sottoscritto ............ in qualità di ........ dichiara sotto la propria personale responsabilità che la merce riferita alla documentazione in oggetto non rientra tra quelle protette dalla Convenzione di Washington, come da regolamento CE n. 338/97 del Consiglio del 9 dicembre 1996 e successive modifiche, relativo alla protezione di specie della flora e fauna selvatiche mediante il controllo del loro commercio."

Pellicce di cane/gatto (Regolamento CE 1523/2007)
"Il sottoscritto ............ in qualità di ........ dichiara sotto la propria personale responsabilità che la merce riferita alla documentazione in oggetto non contiene pelliccia di cane e di gatto in conformità al regolamento CE n. 1523/2007."

Merci di origine preferenziale

Per esportazioni di merci prodotte nella Comunità Europea e che rispondono alle norme di origine preferenziale, occorre aggiungere una delle seguenti dichiarazioni, a seconda dei casi seguenti:

Merci con valore fino a 6.000 Euro
"L'esportatore delle merci contemplate nel presente documento dichiara che, salvo indicazione contraria, le merci sono di origine preferenziale..........(riportare l'origine dei prodotti)".
N.B.: Questa dichiarazione deve essere sempre inclusa anche in fattura.

Merci con valore superiore ai 6.000 Euro

E' necessario che l'esportatore dia mandato a UPS di richiedere il rilascio del certificato EUR 1 (o EUR / MED):

"Con la presente conferiamo mandato alla società UPS Italia srl di richiedere alla Dogana di competenza il rilascio del certificato di circolazione EUR 1 (ovvero EUR-MED) e a sottoscriverlo per nostro conto. Si dichiara che le merci riferite alla presente fattura nr .............. del..................sono prodotte in ........................... e rispondono alle norme di origine preferenziale. Ci si impegna, inoltre, a fornire, in qualsiasi momento, tutte le informazioni e i documenti necessari ai fini del rilascio del certificato richiesto."

Merci con destinazione Turchia e valore superiore ai 100 Euro

E' necessario che l'esportatore dia mandato a UPS di richiedere il rilascio del certificato A.TR.:

"Con la presente conferiamo mandato alla società UPS Italia srl di richiedere alla Dogana di competenza il rilascio del certificato di circolazione A.TR. e a sottoscriverlo per nostro conto. Si dichiara che le merci riferite alla presente fattura nr......... del.............sono prodotte in............. Ci si impegna, inoltre, a fornire, in qualsiasi momento, tutte le informazioni e i documenti necessari ai fini del rilascio del certificato richiesto."

 Inizio pagina
Vedi esempi

Altri siti UPS: